Vorrei raccontare di te, del giorno in cui siamo venute in canile e di come ti sei ritrovata nella mia auto…

Quel giorno dovevamo prendere un’altra giovane cagnolina, non te… ma al nostro arrivo lei non c’era più… era volata via. 

E’ dura la vita in canile, a volte non si riesce proprio a superare. Ancora scosse dall’amara notizia e con gli occhi lucidi abbiamo incrociato i tuoi. Forse si chiama semplicemente destino, ma tu eri lì e nonostante ci guardassi rannicchiata in un angolo del tuo box come se volessi nasconderti nel punto più lontano possibile, i tuoi occhi ci stavano dicendo tutt’altro. Quel giorno di metà luglio abbiamo capito che eri tu. Dovevi uscire di lì.

Dopo poco ti sei ritrovata nella nostra auto, in viaggio verso Roma o forse dovrei dire in viaggio verso una vita vera.

Non ci sono molte parole per descriverti, le immagini di com’eri resteranno indelebili nelle nostre menti, le foto, i video, le parole, nulla può rendere l’idea… eri l’ombra di te stessa… non avevo mai visto un cane così malmesso, almeno non di persona…. il tuo pelo era a chiazze e la pelle ricoperta di croste, da qui il tuo nome, faticavamo addirittura per vedere i tuoi occhi…. per non parlare della tua paura, tremenda e legittima.  

Crostina ha la leishmania e come per tantissimi altri cani questa malattia se presa in tempo non preclude una vita lunga e normale, necessita soltanto di una terapia di mantenimento.

 

Oggi, dopo quasi un anno che sei fuori, possiamo dire che il tuo corpicino ha recuperato ed ora non ci preoccupa più, il tuo pelo diventa ogni giorno più folto lucido e bello…. la cura ha fatto un vero miracolo!! 

Anche le ferite del cuore si stanno rimarginando, ora Crostina si avvicina tanto da riuscire a mangiare dalle mani delle volontarie e vorrebbe fare il grande salto, ce lo dice con i suoi occhioni finalmente visibili in tutto il loro splendore, ma per questo passo ci serve una famiglia, una persona dal cuore realmente d’oro che la faccia sentire a casa… le volontarie vanno e vengono e purtroppo per quanto vorrebbero non possono (soprattutto per il suo bene) creare quel legame che tanto le servirebbe, la stabilità ed il punto di riferimento può arrivare solo da chi deciderà di aiutarla a completare questo bellissimo percorso di recupero. Chi deciderà di salvarla dovrà essere una persona che può e vuole aspettarla, la pazienza con Crostina è un tassello fondamentale per costruire il mondo insieme a lei, per farle scoprire che la vita può essere bella, che dopo quelle paure il mondo è migliore.. rispettando i suoi tempi e solo facendo così lei abbasserà quel muro che la separa dalla felicità. Noi ci crediamo, lei ha fatto moltissimo finora… più di quanto ci saremmo mai sognate. 

Crostina è abituata a vivere con altri cani, la leishmania non preclude la convivenza con i suoi simili, pesa circa 8 kg e si affida in tutto il centro e nord Italia con controllo pre-affido e moduli di adozione ❤

Per qualsiasi informazione 320 4835515