Aidar


Via via grumi 8/c 25040
corte franca (brescia)
Lombardia italia

Associazione Italiana Difesa Animali Randagi - Corte Franca (BS) Siamo aperti tutti i giorni, anche senza appuntamento, dalle 15.00 alle 17.30. Le nostre pagine fb: Aidar canile https://www.facebook.com/aidar.cortefranca?fref=ts Aidar gattile https://www.facebook.com/aidargattile?fref=ts L’associazione affida gratuitamente (o dietro richiesta di contributo per le spese di sterilizzazione in alcuni casi) i propri ospiti solo ed esclusivamente agli amanti degli animali, che li considerano come esseri viventi e non come oggetti o giocattoli per bambini. Inoltre, non cediamo né cani né gatti a cacciatori e/o allevatori. Saranno effettuati controlli pre e post affido. In fase di adozione sarà necessario presentare un documento d’identità e il codice fiscale. Per cani e gatti che non ci è stato possibile sterilizzare a causa della loro giovane età, vige l’obbligo di sterilizzazione post affido. I nostri protetti vengono microcippati secondo normativa. Siamo disposti ad affidare in tutta Italia e in casi particolari (con associazioni locali in contatto con noi) anche all’estero, previa accettazione di controlli pre/post affido. Sarà però compito degli aspiranti padroni recarsi alla nostra sede per le procedure di adozione (non siamo purtroppo attrezzati per fare staffette). I gatti e i cani di piccola taglia possono viaggiare anche in treno, negli appositi trasportini e dopo aver preso dei tranquillanti. Per animali facilmente collocabili (cuccioli, cani di razza) si prediligono persone della zona. Aidar collabora con associazioni amiche in Svizzera e in Germania e molti nostri pelosi hanno trovato splendide case e famiglie che li amano e rispettano.
  • NUOVO REGOLAMENTO REGIONALE RANDAGISMO: QUANTI PASSI INDIETRO??? FIRMA ANCHE TU!

    "A giorni la Giunta Regionale Lombardia potrebbe approvare un nuovo Regolamento attuativo della legge sulla tutela degli animali di affezione. Il testo predisposto presenta gravi ed inspiegabili mancanze laddove abolisce la distanza massima di 30 km oggi prevista tra Comune e canile convenzionato. L’abolizione di queste distanze non potrà che avere effetti nefasti per tutti. I cani trovati vaganti potranno essere trasferiti in canili distanti centinaia di chilometri dal comune appaltante, addirittura fuori Regione..." (Leggi la Petizione)
  • IL CERCAPADRONE ONLUS, con ben tre sedi in Regione (MIlano, Pavia e Bergamo) ha già aderito inviando anche una richiesta in forma scritta agli organi competenti. Tu puoi aiutarci sottoscrivendo la Petizione promossa dalle Associazioni!