OSLO cerca casa

Bari (Bari)
Puglia

Dove si trova il cane: Corigliano Calabro

Lui è Oslo, potremmo dire tante cose su Oslo, ma la cosa davvero importante è che Oslo qui non può più rimanere perché questa non è più una situazione accettabile. Un recinto va bene per due cuccioli, ma non è assolutamente adatto ad essere la gabbia a vita di un cane che sta crescendo e prima o poi diventerà adulto.
Per chi non lo conoscesse, Oslo e sua sorella sono stati salvati dopo che una bestia umana li ha abbandonati in mezzo a un branco di randagi, con la rogna e pieni di zecche, non socializzati con l’uomo. Ho investito tempo, soldi, sudore e amore per curarli, socializzarli e renderli cuccioli sani e affettuosi, poi sua sorella è stata adottata e lui sta ancora qua. In un recinto. Da solo. Perché? Senza alcuna ragione.
Siccome salvare un cucciolo per trasformarlo in un recluso a vita che schiatta in una gabbia come un criminale non è lo scopo del volontariato, se Oslo non trova casa bisognerà vagliare altre ipotesi. E nessuna di queste ipotesi sarà mai quella perfetta, perché quella perfetta è una casa, una famiglia, calore umano fino alla morte.

A malincuore scrivo queste parole, con dolore e impotenza e tanti dubbi sul “sarebbe stato meglio se”. Oslo è il mio fallimento, non deve pagare lui.

Oslo ha 4 mesi e mezzo, taglia media, si trova in Calabria ma raggiunge il centro e nord in staffetta sicura per adozione motivata, vaccinato, trattato per i parassiti e microchippato.

339-3530057 per qualsiasi informazione.