Emma, non sono più tornati a prenderla…

Napoli (Na)
Campania

Dove si trova il cane: Pozzuoli

Non lo dimenticherò mai quel giorno il 26 febbraio, il giorno un cui ho visto per l’ultima volta la mia famiglia… Sembrava una mattinata qualsiasi, ero felice di fare una bella passeggiata in loro compagnia, il vento mi portava l’odore del prato e seguivo le tracce di chi aveva percorso quelle strade prima di me… poi siamo arrivati fuori al canile, ero felice, credevo volessero adottare un compagno di giochi per me, ma sbagliavo, sbagliavo di grosso… mentre aspettavo che le porte si aprissero, mi sono voltata e ho visto che si allontanavano senza di me… non riuscivo a crederci, credevo fosse un incubo, il dolore mi paralizzava il corpo e la gola, non riuscivo nemmeno a chiamarli… mi sono nascosta dietro qualcosa che sembrava una cuccia, non sapevo cosa fare… poi ho sentito un’auto che si avvicinava, il cuore ha iniziato a battere fortissimo nel mio petto, credevo potessero sentirlo, “sono tornati a prendermi” pensavo… mi sono precipitata fuori con gli occhi carichi di emozione e… No, non sono loro… la mia coda smette di muoversi, la delusione è tanta e si confonde col dispiacere e la paura…torno a nascondermi… intanto, dall’auto scendono due donne, sono volontarie, mi guardano e leggo la tristezza nei loro occhi, “un altro abbandono” le sento commentare mentre si avvicinano a me…
Si chiude così il primo capitolo della mia storia, “racconti di un cane abbandonato”, il secondo inizia qui, in un box… per ironia del destino ora un compagno ce l’ho, ma la nostra vita non è proprio quella che immaginavo; giochiamo, si, ma non possiamo fare lunghe passeggiate all’aria aperta, non possiamo riposare su morbidi cuscini ed ora che si avvicina l’estate non correremo sulla spiaggia e non giocheremo a riportare la palla a mamma e papà… I momenti più belli sono quelli in cui ci fanno visita i volontari, ci portano sempre biscottini e coccole, giocano con noi e ci lasciano uscire per qualche minuto… ma i cani a cui dare attenzioni qui sono davvero tanti, troppi, così loro sono sempre di corsa e il tempo per noi non basta mai…
Mi rendo conto solo ora di non essermi ancora presentata, perdonatemi, ma non è semplice dover usare un nuovo nome ed inventare una nuova vita…
Come mi chiamavo non importa più, ora mi chiamo EMMA e il veterinario dice che sono giovanissima, ho solo 1 anno e peso circa 20 kg. Non lo sapevo, ma ho scoperto che per essere adottati è molto importante anche l’aspetto e questo un po’ mi preoccupa, perchè qui ci sono centinaia di cani e molti sono più belli di me. Forse non sono bellissima perchè madre natura con me si è confusa, ha iniziato dalla testa colorandomi di nero e poi ha usato il bianco per il corpo…forse se fossi stata tutta nera o tutta bianca mi avrebbero confusa con un labrador ed avrei avuto qualche chance in più, ma così…senza nemmeno gli occhi azzurri che a voi piacciono tanto…non so…posso ancora sperare?
Ho il pelo corto e morbido e le orecchie vellutate… i primi giorni qui non lo mostravo, ma ora regalo a tutti il mio sorriso e pare sia molto apprezzato…
Caratterialmente credo di essere come tutti i cani della mia età, amo giocare, correre, annusare tutto e scodinzolare; mi piacciono molto le persone, con loro sono buona ed allegra e se si fermano per coccolarmi, mi alzo sulle zampe posteriori per essere alla loro altezza e dare tanti bacini.
Divido il box con un cane maschio ma le volontarie dicono che all’occorrenza verrò testata con femmine e gatti.
Credo di avervi detto tutto di me, tutto quello che si possa vedere “da fuori”, ma una cosa non ve l’ho ancora detta: che di sera, quando le luci si spengono e noi restiamo soli, quando torno sulla mia copertina e chiudo gli occhi perchè mi sento stanca, mi capita di sognare una realtà diversa… e nei miei sogni, quella copertina diventa un bellissimo cuscino, il box diventa una casa calda, accogliente e in camera con me ci sono persone che mi guardano con amore e mi accarezzano… nei miei sogni, prima di addormentarmi sento una voce gentile che mi dice “buona notte”… nei miei sogni non ho quella sensazione di vuoto, di solitudine, di rifiuto… nei miei sogni non esistono risvegli in gabbia e le passeggiate non hanno i minuti contati… nei miei sogni l’amore non devo elemosinarlo, perchè c’è chi me ne regala una valanga… nei miei sogni i sogni diventano realtà…
Attualmente mi trovo in provincia di Napoli, ma sono adottabile anche in centro e nord Italia, previo preaffido e firma del modulo di adozione. Mi affidano sverminata, spulciata, vaccinata, sterilizzata e microchippata.
Se vuoi realizzare il mio sogno puoi contattare:
anna88n@hotmail.it
oppure
SOLO SMS o WHATSAPP al 3296490369